Libro disponibile esclusivamente in formato elettronico

Ordinabile su Amazon e sul sito dell'editore


Colonne d'Ercole

di Pelagio D'Afro

Edizioni Delos (2020)

Nel 1727 François-Marie Arouet, meglio noto ai nostri tempi come Voltaire, viene imprigionato nella Bastiglia, ove incrocia un prigioniero in catene, col volto nascosto da una maschera di ferro.

Riacquistata la libertà, il pensatore è tormentato dal mistero di quella bizzarra figura e allettato dai segreti che la Maschera di Ferro può custodire.

Il folle progetto di liberare il prigioniero della Bastiglia conduce Arouet in una sarabanda d'avventure, assieme a due malassortiti compagni: l'abbé René Toulange ed Emile Personne, detto "La Stella", principe dei ladri della Corte dei Miracoli di Parigi.

Inizia così una vera e propria odissea che porterà Voltaire da Parigi a Cortona e quindi a solcare le onde del Mediterraneo, sfidando pirati, sicari e traditori, inseguito dal braccio armato del Cardinale Coscia: la bella Giacinta, una dama letale quanto affascinante.

Le vicende dei protagonisti s’intrecciano con quelle di altri personaggi storici, quali i fratelli Venuti, fondatori dell’Accademia Etrusca, e Raimondo di Sangro, Principe di Sansevero, ma i nostri eroi s'imbattono anche in altre figure oscure e pericolose: conoscono infatti l’antro del cerusico Marsalan e il moschetto del crudele Gorache, i pirati del Mediterraneo e i briganti dell’Italia centrale, fino a concludere il loro percorso in un luogo leggendario, ove tutti i fili della vicenda finiscono per riannodarsi.

Qui Pelagio legge un breve brano del romanzo.